Mayo (peintre)

Un article de Wikipédia, l'encyclopédie libre.
Aller à : navigation, rechercher
Page d'aide sur l'homonymie Pour les articles homonymes, voir Mayo et Malliarakis.
Mayo
une illustration sous licence libre serait bienvenue
Naissance
Décès
Voir et modifier les données sur Wikidata (à 84 ans)
Seine-PortVoir et modifier les données sur Wikidata
Nationalités
Activités
Mouvement
Conjoint
Jacqueline Hagnauer (d)Voir et modifier les données sur Wikidata
Enfant
Distinction

Mayo, il cui vero nome era Antoine Malliarakis, fu un pittore greco di cultura francese (naturalizzato negli ultimi anni di vita), nato il 15 febbraio 1905[1] a Port-Saïd e morto il primo ottobre 1990 a Seine-Port[2]. Amico di Prévert e di Desnos, è generalmente classificato come surrealista, movimento al quale participò attivamente senza mai firmare il loro manifesto ed inoltre noto per i suoi lavori come costumista e coreografo per capolavori quali Les Enfants du Paradis, Casque d'or od Hiroshima mon amour.

Padre di Jean-Gilles Malliarakis e zio di Matila Malliarakis[3].

Biografia[modifier | modifier le code]

Costume de Pierrot pour Baptiste dans les Enfants du Paradis par Mayo
Costume de le Terre des Pharaons par Mayo – avec le paraphe de Hawks

Figlio dell'ingegnere greco che costruì il Canale di Suez e di madre francese, Mayo studiò presso un severo collegio gesuita d'Alessandria, esperienza questa che rinforzò in lui l'anelito all'indipendenza ed alla libertà.

Finiti gli studi il padre lo mandò a Parigi, per studiare architettura. Ma Mayo non pensava ad altro che alla pittura. Disegnava senza interruzione e frequentò Montparnasse, dove fece amicizia con Tzara, Picabia, Foujita, ed animò allo stesso tempo il bar le Jockey, epicentro artistico dell'epoca, in compagnia della famosa Kiki[4].

Recatosi a Beaux Arts di Parigi nel 1924, partecipò alle riunioni del movimento Surrealista e divenne amico di Desnos e di Prévert. Però, Mayo, spirito di libertà, preferì dipingere da solo e non unirsi ufficialmente al gruppo[5].

Dopo alcune esposizioni collettive, Mayo cominciò ad esporre in mostre personali. Nel 1930 acquistò il suo primo atelier.
Collaborò alla rivista Le Grand Jeu. Il fronte popolare e la terribile guerra spagnola ispirarono numerose composizioni[6].

Illustration de Mayo pour le deuxième numéro du Grand Jeu

Negli anni '40, parallelamente alla sua carriera di pittore (illustrò Camus e Prévert), Mayo creò i costumi e le scene per il teatro e per il cinema con crescente successo. Dopo aver realizzato i costumi per il capolavoro di Marcel Carné, Les Enfants du paradis, affrontò altri film non meno importanti : La Beauté du diable, Casque d'or ou La Terre des pharaons, opera americana realizzata daHoward Hawks[7].

Mayo continuò ad esporre regolarmente in Francia, in Svizzera ed in Italia, dove si stabil nel 1960 e nel 1984.

Afetto da una grave disfunzione alla vista, abbandonò la pittura. Venne ordinato nel 1986 Commandeur dell'Ordre des Arts et des Lettres.

Attività recenti[modifier | modifier le code]

Oltre ad una serie di mostre personali, Evelyne Yeatman-Eiffel ha pubblicato nel 2012, con la collaborazione della galleria Annunciata di Milano il catalogo ragionato delle sue opere pittoriche ed una biografia illustrata con la presentazione di documenti inediti.

Filmografia[modifier | modifier le code]

Attore
Costumista
Scenografo

Bibliografia[modifier | modifier le code]

Note e referenze[modifier | modifier le code]

  1. Son année de naissance est souvent indiquée comme étant 1906 : il s'agit en fait d'une erreur administrative
  2. Biographie
  3. Matila Malliarakis, IMDB.com
  4. Evelyne Yeatman-Eiffel, Mayo, mayo-peintre.com, , p. 191
  5. Evelyne Yeatman-Eiffel, Mayo, mayo-peintre.com, , p. 192
  6. Evelyne Yeatman-Eiffel, Mayo, mayo-peintre.com, , p. 192-193
  7. Evelyne Yeatman-Eiffel, Mayo, mayo-peintre.coml, , p. 143-150.

Collegamenti esterni[modifier | modifier le code]

Sur les autres projets Wikimedia :